I vantaggi delle onde guidate


        Il principale vantaggio derivato dal uso della tecnica ad onde guidate consiste nella capacità delle onde ultrasoniche di propagarsi lungo le strutture per distanze relativamente lunghe con attenuazione ridotta. Altre tecniche di controllo non distruttivo (CND) come sono i controlli ultrasonori classici - UT, la radiografia- RT oppure le correnti indotte – ET sono tecniche locali con le quali l’ispezione è limitata all’area sottostante la posizione della sonda. Inoltre, per il fatto che le onde guidate con simmetria assiale occupano l’interro spessore della parete della conduttura e si propagano in direzione assiale, la tecnica è capace di ispezionare al 100% il volume della parete della tubazione per identificare e localizzare i eventuali punti di corrosione, erosione, le fessure o altri difetti. In questo modo, lo screening volumetrico riduce significativamente i tempi ed i costi dell’ispezione.

        Le onde guidate si propagano nella parete della conduttura con i seguenti vantaggi:

  1. Lunga distanza: Tratti relativamente estesi di conduttura si possono controllare con risultati che includono informazioni complete relative allo stato di integrità della tubazione in tempi relativamente brevi.
  2. Tratti inaccessibili: Tratti di tubazione con ridotta accessibilità possono essere ispezionati come sono: i punti di interfaccia tra terreno e aria, cemento/aria (nel caso in cui il cemento non è incollato al tubo), penetrazioni di muri, tubi interrati, attraversamenti stradali e ferroviari etc. 
  3. Sotto rivestimento: Le onde guidate permettono il controllo di condotte inaccessibili su lunghe distanze senza la necessità di rimuovere il rivestimento, il terreno, oppure come nel caso di tubazioni sospese, di preparare delle piattaforme di accesso per gli operatori. 
  4. Temperature elevate: Si possono ispezionare tubazioni con temperature di esercizio elevate (fino a 500°C) durante il normale funzionamento dell’impianto. 
Sfruttamento delle saldature
        Le saldature che si trovano lungo le condutture giocano un ruolo importante nel controllo a lunga distanza con le onde guidate. Una saldatura rappresenta un riflettore maggiore che genera echi con ampiezze tra il 10% ed il 30% dell’onda trasmessa in funzione della frequenza dell’onda guidata utilizzata nel test e dell’o spessore del cordone di saldatura rispetto allo spessore della parete del tubo.